Lo sport unisce come la musica: Balon Mundial e molti esempi

Tutti siamo esseri umani, tutti prima o poi migriamo in cerca di una vita migliore.

Ci sono esempi positivi di accoglienza e d’integrazione, dal sud al nord Italia.

Lampedusa potrebbe essere portata come esempio (quello più eclatante) del continuo sforzo da parte di una popolazione per accogliere e salvare altre vite umane, a prescindere dal loro colore della pelle. Il film “Fuocoammare” di Gianfranco Rosi, girato durante un intero anno di permanenza sull’isola, ne è una lucida e partecipata testimonianza. Il massimo riconoscimento ottenuto dal film al festival del cinema di Berlino 2016 dovrebbe richiamare l’attenzione e, forse, fare arrivare il messaggio a quelle persone che non si sentono minimamente coinvolte dal fenomeno delle migrazioni, arrivando, forse, a smuovere le coscienze.

Poi ci sono i piccoli paesi che gli Italiani stanno abbandonando (perché anche noi migriamo, ancora, in cerca di benessere e opportunità di lavoro!) e che diventano argomento di  cronaca perché si stanno ripopolando e riacquistano vita grazie ai nuovi arrivi di migranti. E’ il caso del paese di Sutera, raccontato in un articolo di Lorenzo Tondo sul Time (qui in italiano su Oggimedia).

Poi ci sono i migranti che vengono impiegati in lavori socialmente utili, come la manutenzione di aree verdi e parchi, perchè così possano sentirsi utili e parte integrante della società. A Genova (link a La Repubblica Genova), a Belluno (link a Today), a Novara (link a Novara Today) o nei Parchi del Piemonte (link a Piemonte Parchi). Solo per portare alcuni esempi.

Oppure le orchestre musicali interetniche che coinvolgono nuovi migranti, migranti da tempo inseriti e seconde generazioni.

Segno evidente di come naturalmente evolve la nostra società.

 

Balon Mundial

Balon Mundial (immagine tratta dal profilo Facebook dell’associazione Balon Mundial)

 

Qui a Torino c’è Balon Mundial e si potrebbero fare molti altri esempi in tutta Italia di integrazione attraverso lo sport, in particolare il calcio (così diffuso in ogni angolo del mondo o quasi), e la musica. Parlarne di più e con maggiore frequenza aiuterebbe ad abbattere le diffidenze e, forse, a contrastare il razzismo che purtroppo di generazione in generazione rimane strisciante per poi riemergere in modo violento, soprattutto nei momenti di crisi.

Chiaro, queste possono sembrare solo attività secondarie rispetto agli interventi e alle soluzioni per garantire reali opportunità di lavoro, pari diritti/doveri, giustizia sociale.

Sicuramente però sono comunque un segno positivo forte a contrasto di altri tipi di azioni che invece alimentano la disumanità e la disgregazione sociale: respingimento dei migranti, soglie massime, muri, sequestro di beni dei migranti, oppure raid punitivi verso il diverso, caporalati e sfruttamento, condizioni di vita umilianti…. e cori razzisti negli stadi spesso rivolti, contro ogni logica, soprattutto ai giocatori di pelle nera.

Non è sempre così chiaro cosa spinga alcuni individui ad essere razzisiti ancora oggi, in tempi di informazione e di conoscenza. Mi viene da pensare che alla base di tutto ci sia sempre quel senso di onnipotenza e di superiorità insito nella natura umana la quale, fin dai primordi, ha tentato di “addomesticare” la natura a proprio vantaggio: alcuni popoli, avvantaggiati da contesti ambientali più favorevoli per la sopravvivenza, hanno imparato prima a piegare la natura a proprio favore e, così facendo, hanno pensato di poter fare altrettanto con altri popoli, meno avvantaggiati per lo sviluppo (come lo intendiamo noi occidentali). Oggi, anche se l’istruzione superiore non è sempre garantita a tutti, possiamo informarci e capire molte più cose rispetto a decenni fa (a tal proposito mi ricordo sempre il libro di Jared Diamond del 1997, “Armi, acciaio e malattie. Breve storia degli ultimi tredicimila anni“, Einaudi). Oppure magari non è così, magari è solo un modo di vedere la storia.

Può essere solo l’ignoranza, intesa come “non voler conoscere e non voler capire”, che alimenta questo sentimento di superiorità e di intolleranza?

Che senso hanno i cori razzisti rivolti ad un giocatore di pelle nera della squadra avversaria, quando al contempo nella propria squadra giocano altri giocatori di pelle nera?

Allora il razzismo sembra essere solo strumentale all’indebolimento dell’avversario per il mantenimento di propri vantaggi di posizione… e economici (nel calcio il giro di soldi è enorme tra sponsor, magnati arabi e scommesse) che coinvolgono il mondo del calcio … e sociali, se estendiamo ulteriormente il discorso all’intera società cosidetta civile.

A ben vedere credo non sia la mancanza d’istruzione che ci spinge a considerare nemico il diverso da noi, ma forse solo puro egocentrismo che spinge all’autodifesa e alla prevaricazione contro ciò che sentiamo come una minaccia alle nostre certezze.

 

Un esempio di sport che unisce le persone e le culture: il calcio a.s.d. Balon Mundial.

L’a.s.d. BALON MUNDIAL Onlus organizza attività di promozione delle identità culturali attraverso lo sport in due differenti spazi della città.

Qui a Torino lo scorso ottobre c’è stato un convegno organizzato dall’associazione proprio su CITTADINANZA SPORTIVA E NUOVI CITTADINI.

L’Associazione Sportiva Dilettantistica Balon Mundial Onlus nasce a Torino nel 2012 ed è la prima ONLUS sportiva fondata in Piemonte. Rappresenta la naturale evoluzione del progetto Balon Mundial, uno dei progetti di inclusione sociale attraverso lo sport più partecipati e innovativi d’Italia. L’Associazione conta 20 soci, si avvale di più di 40 volontari e intercetta nelle proprie attività almeno 3.000 persone.

La missione di Asd Balon Mundial Onlus è la promozione delle persone e delle identità culturali, utilizzando lo sport come strumento di aggregazione e partecipazione, oltre che come possibilità di formazione e inserimento lavorativo. Collaborando con gli enti locali, l’Asd Balon Mundial Onlus implementa le politiche pubbliche operando per la prevenzione di fenomeni di esclusione e razzismo e situazioni di difficoltà.

Per ulteriori informazioni:

http://www.balonmundial.it/index.php?option=com_content&view=article&id=81:balon-mundial-alla-festa-dello-sport-comunicato-stampa&catid=2&Itemid=101.

 

Le squadre di Balon Mundial a “Quelli che il calcio”.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

Avevo parlato di Balon Mundial in un altro articolo:

BALON MUNDIAL 2013 per Torino 2015

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Chiara Maggiore

Annunci

Un pensiero su “Lo sport unisce come la musica: Balon Mundial e molti esempi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...